Quando si parla di spazzolini esistono sempre due scuole di pensiero, due squadre di calcio: i tradizionalisti e gli innovatori. Da una parte ci sono coloro che non rinuncerebbero mai al loro amato spazzolino manuale, indipendentemente da fatti e realtà oggettiva. Dall’altra ci sono coloro che hanno capito che ancorarsi al passato non serve a nulla, soprattutto quando si parla di igiene e salute.

Parlare di igiene dentale infatti implica un discorso di salute, i problemi ai denti possono degenerare in problemi anche molto gravi da non prendere sotto gamba. In questo articolo risponderemo a tutte le domande più comuni e vi daremo i nostri consigli per la scelta di spazzolini elettrici adatti alle vostre esigenze e necessità.

Indice

Quanto costa uno spazzolino elettrico?

Uno dei dubbi che si pone chi si approccia al mondo degli spazzolini elettrici è: vale la spesa?

Ovviamente è vero, gli spazzolini elettrici hanno un costo molto maggiore, anche rispetto agli spazzolini manuali migliori e delle marche più note al mercato, ma questo non significa che siano uno spreco di soldi, anzi.

Sul lungo termine, lo spazzolino elettrico, è in realtà un investimento e un risparmio considerevole questo per via della sua natura riutilizzabile.

Gli spazzoli manuali, dopo uno o due mesi vanno buttati. Le setole perdono il proprio potere pulente, si usurano e rischiano di fare più danni che altro. Questo significa che ogni due mesi dovrete comprare un nuovo spazzolino, andando così avanti per tutta la vita, con anche un indifferente problema ambientale.

Anche nel caso degli spazzolini elettrici ovviamente le setole vengono sottoposte a naturale usura, ma basterà sostituire solo le testine ogni 3 mesi circa. Il corpo principale dello spazzolino rimarrà in eterno con voi, riducendo costi e inquinamento.

È davvero migliore di uno spazzolino manuale?

L’altra domanda più pratica e più incentrata sull’effettiva pulizia dei nostri denti è: ma è davvero migliore di uno spazzolino manuale? La risposta molto breve è: ovviamente sì. Ma scendiamo nei dettagli.

Le setole di uno spazzolino manuale non hanno alcun movimento proprio, si limitano a muoversi con il nostro movimento o poco altro. Questo rende la sua pulizia molto difficile e inefficiente. Negli spazzolini elettrici questo viene stravolto, grazie a una testina che può: ruotare, oscillare, pulsare e anche vibrare a seconde della tipologia.

Quale tipo devo comprare?

Abbiamo detto proprio poco fa che la testina può fare diversi movimenti e sulla base di questi individuiamo tre macro categorie di spazzolini elettrici che sono:

  • Spazzolino elettrico oscillante e rotante. Classico spazzolino.
  • Spazzolino elettrico pulsante. Prende i precedenti movimenti e ci aggiunge una pulsazione.
  • Spazzolino elettrico sonico. Questo è diverso, la testina non si muove o meglio lo fa, ma vibra molto velocemente.

Ognuno di questi ha i propri pro e contro, ma sicuramente quello più efficace si è dimostrato quello sonico in grado di pulire con efficienza la placca dall’intero dente con facilità. Unici svantaggi sono il rumore, tipicamente più forte rispetto agli altri, e il fastidio che può causare le prime volte.