In questi ultimi mesi si sente sempre più spesso parlare del cosiddetto Energy Cap, ossia il tetto sul prezzo dell’energia elettrica che potrebbe essere imposto da parte del Governo per evitare di andare incontro ad una vera e propria crisi. La situazione attuale in Italia è infatti tutt’altro che rassicurante: i costi in bolletta per quanto riguarda luce e gas sono schizzati alle stelle e sono sempre di più le famiglie italiane che faticano ad arrivare alla fine del mese.

Se è vero che la congiuntura internazionale è in parte responsabile dell’aumento dei prezzi dell’energia elettrica, è altrettanto vero che gli stessi fornitori sembrano aver colto al volo l’occasione per incrementare i propri guadagni. Vediamo allora insieme cos’è il tetto al prezzo del gas: il famoso Energy Cap che per il momento appare come la soluzione più rassicurante.

Indice

Energy Cap: di cosa si tratta

Il cosiddetto Energy Cap rientra tra le strategie che il Governo potrebbe adottare prossimamente per rispondere alle esigenze dei cittadini italiani e permettere loro di fare fronte all’aumento esorbitante dei costi energetici. Con il termine Energy Cap si intende sostanzialmente un tetto massimo sui prezzi: un limite oltre il quale i vari fornitori di luce e gas non possono andare nello strutturare le proprie offerte. L’obiettivo principale di questa misura è quello di contrastare la speculazione, in un momento così delicato per l’economia italiana.

Va precisato che se fosse adottato l’Energy Cap da parte del Governo, ad esserne interessati direttamente sarebbero solamente i clienti del mercato libero e non quelli del mercato tutelato, in quanto in quest’ultimo caso le tariffe sono già imposte dall’ARERA.

Energy Cap: l’esempio di Spagna e Portogallo

L’Energy Cap appare oggi come lo strumento più interessante per fronteggiare il problema del caso energia e l’attuale situazione di Spagna e Portogallo rappresenta un esempio lampante. Questi due Paesi infatti sono gli unici in Europa ad aver già adottato l’Energy Cap e le bollette per spagnoli e portoghesi si abbasseranno del 40%. Non resta che sperare che lo stesso accada in Italia, anche perché di questo passo la situazione sta diventando sempre più preoccupante e molte famiglie potrebbero non riuscire a sostenerla.

Energy Cap: cosa aspettarci nel prossimo futuro in Italia

Attualmente, quello dell’Energy Cap è l’argomento più dibattuto a livello europeo perché l’aumento dei prezzi dell’energia elettrica e del gas riguarda l’intero continente e non solo l’Italia. Si tratta in sostanza di un problema che deve essere affrontato a livello globale e l’Energy Cap appare ad oggi come una delle soluzioni migliori per evitare una crisi economica senza precedenti.

Per il momento, tutto è ancora da decidere ma appare ormai sempre più probabile che anche in Italia sarà imposto il tetto massimo per i fornitori di luce e gas. Se questo avverrà, potremo contare tutti su tariffe più eque e su un contrasto netto alle speculazioni. Non rimane che attendere e vedere quali saranno i prossimi passi del Governo, che di certo non può rimanere indifferente di fronte alla situazione attuale.